smart cities

Cosa sono le smart cities? Un viaggio nelle città del futuro

discover more

Le smart cities rappresentano il futuro delle grandi città e non solo, incarnano dei modelli di sviluppo che mettono al centro il cittadino e la sostenibilità ambientale.

Questi modelli di sviluppo e di quotidianità del contesto urbano trovano già molte applicazioni pratiche nella realtà di molte città.

Ma esiste un programma d’azione preciso per la realizzazione di una smart city o si tratta più che altro di una “parola d’ordine”?

Cerchiamo di scoprire di più sulle smart cities per comprendere in anticipo cosa aspettarci dal futuro, e come le aziende e le PA possono intercettare questo cambiamento.

Cosa s’intende per smart city?

Le smart cities possono essere definite come ambienti urbani dove la trasformazione digitale e la tecnologia Iot (Internet of Things) la fanno da padrona. 

Una smart city pone il miglioramento della qualità della vita e dei servizi al centro del progetto politico, integrando tecnologie digitali e sistemi di analisi dei dati nelle proprie reti, servizi e infrastrutture. Il tutto a beneficio dei cittadini e di tutti gli stakeholders.

Questo paradigma dell’amministrazione pubblica può essere applicato in settori come: trasporti, irrigazione e manutenzione delle aree verdi, informazioni al cittadino, gestione del traffico e molto altro. 

In questi settori, è possibile prevedere l’ interazione del cittadino con la PA a livello decentrato tramite app, oppure tramite schermi LED, con il cosiddetto Smart Digital Signage.

Sia in caso di interazione tramite app che tramite altri strumenti digitali, l’interazione e la comunicazione sono in ogni caso al centro del concetto di smart city.

Per fare solo qualche esempio pratico, all’interno di una città intelligente gli strumenti digitali e la tecnologia internet of things possono:

  • Aiutare il cittadino a usare i mezzi pubblici e a prenotare un biglietto digitale
  • Prevedere orari di irrigazione per le aree verdi tarati in base a parametri come umidità e previsioni del tempo.
  • Fornire informazioni al cittadino tramite schermi LED per esterni indicando la qualità dell’aria, l’affollamento di una certa area, fornendo consigli comportamentali in base a questi dati.
  • Gestire in modo smart il flusso del traffico cittadino con parametri avanzati (ad esempio riconoscendo l’arrivo di un’ambulanza in prossimità di un semaforo)
  • Gestire in modo efficace la raccolta rifiuti
  • Gestire l’illuminazione pubblica
  • Aiutare a rendere gli spazi pubblici più sicuri
  • Creare una rete digitale fra le infrastrutture pubbliche (dalle panchine alle pensiline, sino agli edifici)
  • Aiutare gli edifici ad essere più efficienti a livello energetico limitando le emissioni di CO2

Le ricadute positive dell’adozione del paradigma della Smart City sono misurabili in termini di qualità della vita, risparmio economico, tutela dell’ambiente e prevenzione della salute pubblica.

Smart cities e Smart Signage 

Come abbiamo appena detto, le smart cities si basano in modo massiccio sull’impiego delle tecnologie digitali, fra le quali schermi LED di varie dimensioni (maxischermi LED in particolar modo).

Analogamente a quanto succede in ambito GDO e Retail lo schermo diventa quindi il fulcro della comunicazione con le persone. Ciò che cambia è soltanto il ruolo di chi interagisce con lo schermo: da potenziale cliente a cittadino interattivo.

Lo Smart Signage ricopre un ruolo imprescindibile all’interno di una smart city, dove per definizione molte delle attività della cittadinanza avvengono in spazi aperti o pubblici (giardini, sottopassi, edifici pubblici ecc.).

Le potenzialità, ancora poco esplorate dello Smart Signage, sono enormi e rappresentano il tratto distintivo fra una governance inefficace e antiquata, e una al passo coi tempi.

Oltre a donare un tocco estetico moderno agli ambienti pubblici, gli schermi modulari LED, i totem LED e gli altri strumenti di Smart Signage, permettono di avere una città più ordinata, più amica del cittadino, più governabile ed efficiente.

Tutto questo, si combina con gli altri tratti distintivi delle smart cities analizzati nel paragrafo precedente quali: riduzione degli sprechi, adozione di sistemi per la prevenzione dell’inquinamento, controllo avanzato del traffico, informazione diretta e costante della cittadinanza.

Gli schermi LED per esterni ideali per Smart Signage

Gli schermi LED sono dei grandi protagonisti in tutte le smart cities, offrendo molte funzionalità appannaggio delle amministrazioni che li adottano. 

Ma quali sono gli schermi LED più adatti per progetti di Smart Signage?

La tecnologia LED ideale per questi progetti è quella rappresentata da:

  • Maxischermi LED – come, ad esempio, gli schermi LED per esterno F-Series di Wave&Co
  • Led walls modulari outdoor – come i nostri M-Series

Questi schermi si prestano ad applicazioni in spazi esterni delle smart cities, funzionando da interfacce per la comunicazione col cittadino su svariati temi.

Smart cities in Italia

Per quanto a livello embrionale, anche nel nostro paese si stanno sviluppando sistemi digitali di governance tipici delle smart cities.

Fra progetti in sperimentazione, talvolta integrati fra più municipi di un’area, e servizi già a disposizione per la cittadinanza, la tendenza è quella di un aumento del livello di digitalizzazione di infrastrutture, servizi e sistemi di comunicazione al cittadino.

Fra gli esempi di smart city in Italia troviamo progetti come quello del Comune di Firenze in tema di connessione, innovazione e E-Mobility, e analoghe iniziative del Comune di Verona.

Milano, dal canto suo, sembra la città più proiettata verso il futuro e verso l’uso dell’Iot. Una città che ha già messo in pratica numerose iniziative in ambito green e Iot, come Bosco Verticale, oltre alla sperimentazione commerciale della 5G Fixed Wireless Access (la prima in Italia).

Scopri le nostre proposte di schermi LED per Smart Digital Signage

Qualsiasi sia la funzione assegnata agli schermi LED che si interfacciano con la popolazione presente nelle vicinanze, gli schermi di Smart Signage nelle smart cities devono essere sempre scelti in base ad una strategia di segnaletica digitale.

Di conseguenza, è necessario individuare lo schermo più adatto fra modelli di schermi LED indoor o outdoor, per poi scegliere il giusto grado di protezione IP, il giusto pixel pitch e l’intensità luminosa più appropriata per le funzioni richieste nel contesto di inserimento previsto.

Per fare ciò, puoi scoprire il nostro catalogo di schermi LED ed individuare il modello ideale per l’applicazione specifica che hai pensato.

Puoi inoltre sempre rivolgerti ai nostri esperti per usufruire di consigli tecnici di alto livello su ogni dettaglio riguardante le soluzioni che proponiamo in tema di Digital Signage e Smart Digital Signage

Ultime notizie

Ultime notizie

Web project by MH srl + Pyet.ro

Affidati a dei professionisti.

Scopri le nostre soluzioni per il tuo business.

Che tipo di schermo LED stai cercando?

Necessiti di uno schermo permanente o temporaneo?

Per quale utilizzo?

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi