Micro LED: vantaggi, svantaggi e problematiche

Micro LED: definizione, vantaggi e problematiche

discover more

Il micro LED (o microLED, µLED o m-LED), di cui già da un po’ si sente parlare con insistenza, è una delle stupefacenti nuove frontiere tecnologiche verso cui l’industria dei display consumer e professionale sta andando, insieme a OLED e QLED.
Tutte queste tecnologie sono state sviluppate principalmente pensando a piccoli schermi, come quelli di smartphones e smartwatches. Queste applicazioni richiedono schermi a bassissimo consumo energetico, flessibili e capaci di gestire le altissime definizioni della comunicazione basata su 5G.
Il passaggio ad estenderne l’utilizzo a schermi di grandi dimensioni, dalle Smart TV consumer agli schermi di Digital Signage, è stato abbastanza automatico. Ciononostante, sussistono ancora difficoltà e perplessità diffuse.

Analizzeremo questi dubbi più avanti.

Tornando ai micro LED nello specifico, si tratta di una tecnologia che prevede l’uso di matrici di 3 microscopici LED RGB per costituire il singolo pixel.
Il singolo LED ha dimensioni di 100 µm (0,1 mm) ed è composto da materiale inorganico (a differenze di quelli organici usati per gli OLED).
Il concetto di micro LED è stato proposto per la prima volta nel loro brevetto da Hongxing Jiang e Jingyu Lin della Texas Tech University.
Nei dieci anni successivi, il progetto è fondamentalmente rimasto nella fase di ricerca accademica, ricerca e sviluppo di laboratorio e layout di brevetto.


I vantaggi del microLED

Tra gli addetti al settore si parla di micro LED come l’indiscutibile futuro delle TV e Display, vediamo ora quali sono i vantaggi legati all’adozione di questo tipo di tecnologia.

  • Sono pannelli “auto-emissivi”, cioè non necessitano di una fonte di luce che illumini e produca i colori, come nel caso dei pannelli LCD retroilluminati.
  • Il materiale di costruzione dei micro LED è un composto inorganico, a differenze degli OLED (organic light emitting diodes).
    Questo comporta l’assenza di degradazione dei composti e conseguente burn-in. In più, sono più semplici ed economici da produrre.
  • Come gli OLED producono dei neri molto più profondi, grazie alla possibilità di spegnere i pixel deputati a produrli.
  • Luminosità molto elevata. Al giorno d’oggi si stimano 4.000 nit, ma futuri miglioramenti porteranno questo valore a 10.000 nit.
  • Neri più profondi e grandissima luminosità hanno come effetto quello di garantire un contrasto eccezionale.
  • Angolo di visuale di 150° in orizzontale e 160° in verticale.
  • Refresh Rate molto elevato.
  • Maggiore leggerezza, minore spessore e consumo di energia.


Micro LED: problematiche relative all’industrializzazione di massa

Dopo aver compreso il potenziale di questa tecnologia, che unisce e migliora i vantaggi di OLED e LCD/LED, cancellandone i difetti, vediamo ora qual è il problema relativo ad un processo di industrializzazione di massa.
Al giorno d’oggi, come abbiamo visto, al di là di qualche prodotto di nicchia dal costo esorbitante, la tecnologia micro LED si trova ad affrontare grossi problemi, che di fatto ne frenano la diffusione.

Il restringimento delle dimensioni del LED rende il processo di produzione dei pannelli molto diverso dal processo di produzione tradizionale.
Operazioni come il trasferimento massivo dei LED stessi sul substrato finale, l’ispezione e la riparazione sono diventati un collo di bottiglia al momento difficilmente superabile, tanto che al momento il mercato dell’elettronica di consumo è ancora un miraggio.

Poiché ogni pixel è composto da tre LED RGB, sono necessari quasi 25 milioni di chip LED per i display 4K.
Un numero così elevato di chip LED è al momento ingestibile, per complessità e costi.

Ciò non toglie che lo stimolo che il micro LED sta producendo sulla tecnologia costruttiva, prima o poi produrrà delle soluzioni praticabili, sia per quanto riguarda il trasferimento di massa, che processi di controllo e riparazione.
Quando ciò sarà una realtà, allora il micro LED sarà pronto ad entrare nelle case di noi tutti, ad un prezzo non proibitivo.


Micro LED e il mondo dei display professionali

Se abbiamo detto che il micro LED è una tecnologia sotto diversi punti di vista acerba per il mercato consumer, va da sé che il mondo professionale per ora sia molto lontano dall’essere coinvolto.
Troppo alti i costi, troppo difficile assicurare una continuità produttiva per tutta la filiera e ancora qualche dubbio sull’affidabilità frenano il settore.
D’altronde, ci sono ancora tantissimi margini di miglioramento già solo se le tecnologie ad oggi affidabili, come LED e Mini LED, prendessero piede più decisamente.

Wave&Co è sempre in strettissimo contatto con i migliori produttori al mondo e ci teniamo aggiornati sulle evoluzioni del micro LED.
Saremo sicuramente pronti per quando saranno fugati tutti i dubbi che lo circondano.

Ci sarà tempo, poi, per fare l’ennesimo passo verso il futuro.
Non prima, però, che questo futuro tecnologico rappresenti il meglio che potremo offrire ai nostri clienti.

Ultime notizie

Ultime notizie

Digital Signage per aziende

La competizione tra aziende al giorno d’oggi si consuma in un’arena competitiva molto più ampia e variegata rispetto...

Project management and development implementation by MH srl + Pyet.ro

Affidati a dei professionisti.

Scopri le nostre soluzioni per il tuo business.

Che tipo di schermo LED stai cercando?

Necessiti di uno schermo permanente o temporaneo?

Per quale utilizzo?

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi